09. Pilastro per fuori squadro e pilastro architettonico

print

Inserire pilastro:

Per inserire un pilastro recarsi nella colonna di sinistra sulla categoria pareti. A questo punto possiamo notare due tipologie di pilastro:

PILASTRO A MURO:

va posizionato adagiandolo su una parete della stanza, ha la possibilità di effettuare scassi sui mobili che lo prevedono (esempio: base ad angolo della cucina)

Per posizionarlo: selezionarlo, portare poi il puntatore sul muro desiderato (fino a che non si colora di giallo) quindi BARRA SPAZIATRICE per impostare una misura di posizionamento precisa. Altrimenti dare un semplice click con il mouse e fissarlo nella posizione desiderata.

NOTA: Se la lunghezza del pilastro non è quella desiderata si consiglia di modificarla per prima, poi procedere con la modifica delle MISURA SX e MISURA DX.

 

PILASTRO LIBERO:

Può essere inserito a piacimento all’interno della stanza ma non permette in alcun modo lo scasso sui i moduli inseriti, nemmeno quelli predisposti.

Per posizionarlo occorre selezionarlo e spostarsi nella stanza, per un posizionamento più preciso premere BARRA SPAZIATRICE ed inserire la misura, altrimenti click del mouse nella posizione desiderata.

 

Modificare il pilastro

La modifica del pilastro di effettua allo stesso modo delle pareti, selezionarlo ed effettuare un doppio click su di esso (oppure shift + F1).

Si aprirà a questo punto la finestra con tutte le voci da modificare

  • Dimensioni (Altezza, Larghezza e Profondità. Quest’ultima è divisa in due in modo da fare pilastri non rettangolari)
  • Diametro (per creare un pilastro tondo. Attenzione però: non sono previste lavorazione automatiche)
  • Altezza da terra

Nei tab successivi, come ad esempio il colore, è possibile modificare il suo aspetto rendendolo magari simile ad un muro